Conferenze e approfondimenti scientifici dedicati ai ragazzi dai 14 ai 19 anni
Su prenotazione

Le conferenze si svolgono a Settimo Torinese presso la SALA LEVI della Biblioteca Archimede (piazza Campidoglio, 50)  

Lunedì 14 ottobre
ore 9.00
PRESENTAZIONE DEL MANIFESTO DELLA COMUNICAZIONE NON OSTILE PER LA SCIENZA
con Daniela Pavone, Associazione ParoleOstili
Presentazione di storie vere di linguaggio ostile e fake news sui social media relative all’ambito scientifico; approfondimento sull’entità del fenomeno dell’ostilità in rete, gli aspetti psicologici e di contesto che inducono l’uso di linguaggio ostile, la gestione della privacy e senso di responsabilità: in rete tutto è sempre pubblico.
ore 11.00 MONTAGNE, SENTINELLE DEL CLIMA CHE CAMBIA
con Elisa Palazzi, ricercatrice ISAC-CNR
Il riscaldamento climatico non è distribuito in modo omogeneo sul nostro pianeta. Le montagne sono soggette a un riscaldamento fino a due volte maggiore rispetto alla media globale. Proprio per la loro sensibilità ai cambiamenti climatici e ambientali e la rapidità con cui ne mostrano gli effetti, le montagne sono state definite le “sentinelle del cambiamento climatico”, e non stanno mandando dei segnali incoraggianti sullo stato di salute della Terra.

Martedì 15 ottobre
ore 9.00 MISURARE IL TEMPO
con Antonaldo Diaferio, Dip. di Fisica Università degli Studi di Torino e Ilaria Sesia, INRIM
Chi misura il tempo? Chi decide quanto dura esattamente? Chi sono i custodi della misurazione del tempo? In tutto il mondo esiste la stessa misurazione? Segreti, curiosità, aneddoti per sapere tutto del battito del tempo.
ore 11.00 DIGITAL SKILLS E MONDO DEL LAVORO
con Barbara Graffino, Talent Garden
Si stima che nei prossimi 10 anni 3 persone su 4 faranno un lavoro che oggi non esiste. Il mondo del lavoro cambia a ritmi vertiginosi, creando fratture e opportunità. Le competenze digitali stanno però diventando una sorta di nuova “alfabetizzazione” necessaria per rimanere al passo coi tempi…

Mercoledì 16 ottobre
ore 9.00 IL TEMPO E LO SPORT

con Alberto Vallan, DET -Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Politecnico di Torino e Alessandro Pezzoli, Politecnico di Torino e DIST – Università degli Studi di Torino
Metrologia e Meteorologia. Da queste due parole, simili ma molto differenti per contenuto, partirà un viaggio virtuale che, attraverso filmati ed esperienze, mostrerà come tra loro vi sia un fattore comune: la prestazione sportiva. Olimpiadi di Londra 2012, Triathlon femminile: Spirig (SUI) arriva con un tempo di 1h:59’:48’’ e la Norden (SWE) è staccata di +0:00… Come si fa a determinare chi ha vinto quando il tempo registrato è lo stesso? E quanto il tempo meteorologico (pioggia, nuvole, vento, sole) ha influenzato la prestazione? A queste ed altre domande si cercherà di rispondere attraverso un viaggio virtuale che ci porterà tra medaglie d’oro, centesimi di secondo, tuoni e fulmini…
ore 11.00 IL TEMPO: REVERSIBILE, CICLICO E IRREVERSIBILE
con Giovanni Villani, CNR – Area della Ricerca di Pisa
Il concetto del Tempo è fondamentale in scienza. È ben noto come questo concetto si è modificato nella Fisica moderna. In Chimica il tempo è quello classico, ma si presenta nelle sue tre caratteristiche fondamentali: reversibile, ciclico e irreversibile. Reversibile è il tempo del mondo atomico/molecolare di un gas le cui particelle si muovono velocemente seguendo la meccanica classica; ciclico è il tempo delle vibrazioni delle molecole dove gli atomi oscillano intorno a un punto di equilibrio; irreversibile è il tempo dell’atto reattivo in cui una molecola “muore” per dar “vita” a una nuova molecola.

Giovedì 17 ottobre
ore 9.00 I NEURONI IMMATURI: UN MODO PER FERMARE IL TEMPO?
con Luca Bonfanti, NICO- NeuroscienceInstitute Cavalieri Ottolenghi e Università degli Studi di Torino
Negli ultimi decenni i neuroscienziati hanno concentrato le loro ricerche sulla plasticità cerebrale: la possibilità del cervello di cambiare la sua struttura nel corso della vita dell’individuo. In particolare, molti studiosi sono stati affascinati dalla possibilità che il nostro cervello avrebbe di generare nuovi neuroni (il fenomeno della “neurogenesi adulta”). Dopo 10.000 lavori scientifici ci si è accorti che la neurogenesi diminuisce nell’uomo rispetto ai modelli animali di laboratorio, ma un nuovo filone di ricerca alimenta le speranze anche per Homo sapiens: l’esistenza dei “neuroni immaturi”.
ore 11.00 ICUB – IL ROBOT UMANOIDE
con Silvio Traversaro, Istituto Italiano di Tecnologia
Viviamo in quello che è definito il tempo dei robot. Nel mondo del lavoro, nella vita quotidiana, nelle nostre case sempre di più saremo a contatto con essi. Andiamo quindi alla scoperta del robot umanoide più famoso al mondo, Icub, frutto del lavoro dell’Istituto Italiano di Tecnologia attraverso il racconto di uno dei suoi programmatori.

Venerdì 18 ottobre
ore 9.00 IL TEMPO AI TEMPI DEI BUCHI NERI
con Attilio Ferrari, Stefano Camera, Antonaldo Diaferio, Nicolao Fornengo, Dip. di Fisica Università degli Studi di Torino
Dal tempo di Aristotele come “numero del movimento” al tempo della gravità quantistica che forse non esiste, passando per il tempo assoluto di Newton, divagando sulla freccia termodinamica del tempo per approdare alla relatività del tempo di Einstein e a cosa succede al tempo vicino a un buco nero, il seminario compirà un viaggio attraverso l’evoluzione del concetto di una delle grandezze fisiche più affascinanti e sorprendenti.