da domenica 15 a domenica 22 ottobre

Durante il Festival, sarà possibile visitare liberamente lo spazio espositivo e di intrattenimento presente all’interno della Biblioteca Archimede.
Inoltre, le scuole avranno la possibilità di visitare, in compagnia di una guida, gli spazi dell’Ecomuseo e del Parco dell’energia.

Spazio Espositivo Biblioteca

Primo Levi e la fantascienza!
a cura di MUFANT, Museo del fantastico e della Fantascienza di Torino

Ancora pochi sanno che una parte consistente dell’opera di Primo Levi è costituita da racconti di fantascienza: una produzione di grande interesse che – attraverso le raccolte di racconti “Vizio di forma” e “Storie Naturali” -, ha sviluppato una riflessione profonda attorno a luci e ombre del progresso tecnologico e alle sue influenze nella società del futuro. Il MUFANT presenta un percorso espositivo che a partire dai temi cruciali della fantascienza di Primo Levi ne propone un confronto con le principali tematiche delle correnti fantascientifiche del Novecento.

Manie Chimiche
Guanti, vernici e provette…
a cura di Vito A. Lupo e Marianna Sasanelli Ecomuseo del Freidano-Ecotempo

Un percorso nei luoghi di produzione della chimica a Settimo Torinese, dalle origini alle recenti innovazioni. Si inizia con la sconosciuta fabbrica di guanti di Sofia Fourrat – una delle prime donne imprenditrici nella Torino risorgimentale – a cui fanno seguito lo stabilimento farmaceutico Schiapparelli e le fabbriche di vernici Paramatti e Siva, sino ad arrivare alle grandi aziende del secondo dopoguerra come Pirelli, L’Oréal e Ceat.

da lunedì 16 a venerdì 20 ottobre, dalle 9 alle ore 16.30

La magia della chimica
a cura di Università di Torino – Dipartimento di Chimica

Dimostrazioni, exhibit, esperimenti straordinari curati da docenti e ricercatori del dipartimento di Chimica dell’Univesrità di Torino e i ragazzi e le ragazze del progetto Alternanza Scuola Lavoro.

Ecomuseo

Un bidone di energia
a cura di Ottobre Scienza, AIF sezione di Settimo Torinese, ITI Gobetti Marchesini Casale, Curie di Collegno, IPIA G. Plana, La casa degli insegnanti, Liceo Curie Vittorini di Grugliasco

Con l’incremento della popolazione urbana, l’affollamento delle città e la crescita economica la problematica dell’accumulo dei rifiuti è diventata sempre più discusso sia in ambito politico che ecologico.
Lo smaltimento dei rifiuti è di conseguenza un tema sempre più attuale e campo di continue ricerche e sviluppi scientifici e tecnologici.
Scopo di questa mostra/laboratorio è quello di sensibilizzare il pubblico su queste tematiche mediante un’indagine di carattere scientifico volta a mettere in evidenza come i rifiuti possano a loro volta essere degli importanti contenitori energetici il cui ciclo vitale inizia proprio dal cassonetto. Mediante una serie di esperimenti interattivi interdisciplinari prevalentemente di chimica e fisica il visitatore assumerà consapevolezza
dell’importanza del riciclo e del riutilizzo intelligente.
Prenotazioni: www.ottobrescienza.it, prenotazioni@ottobrescienza.it