I laboratori sono stati pensati per le scuole di ogni ordine e grado e si svolgeranno dal 17 al 21 ottobre 2016 dalle ore 9 alle ore 16.
Tutti i laboratori sono gratuiti e sono organizzati in collaborazione con associazioni scientifiche di primo piano a livello regionale e nazionale.
Per partecipare ai laboratori è necessario compilare il modulo e inviarlo a eventi.archimede@fondazione-ecm.it 

 

A cura di INAF

Attraverso le fantastiche proprietà del planetario Digitarium il pubblico si troverà di fronte alla simulazione della volta celeste: quello che i nostri antenati vedevano in cielo migliaia di anni fa e quello che vedranno i nostri discendenti nei prossimi millenni. Sarà un cammino virtuale alla scoperta dell’Universo: un viaggio tra i pianeti del Sistema Solare, ma anche tra le stelle, i buchi neri e le galassie. Senza muoversi fisicamente, il pubblico si immergerà in uno spettacolo siderale indimenticabile.

Destinatari scuole di tutti gli ordini e gradi

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Officina della Scrittura. Museo del Segno e della Scrittura

Dai pezzi alla penna: destrezza, precisione e concentrazione per veder nascere una penna tra le tue mani!

Destinatari scuole di tutti gli ordini e gradi

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura del Laboratorio dei Xkè? con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)

Avete mai visto delle “macchine autonome scribacchianti”? Ognuna diversa e personalizzabile, grazie alle quali è possibile realizzare vere e proprie opere di disegno astratto? Un laboratorio per avvicinare i più piccoli ai rudimenti della meccanica, della meccatronica, dell’automazione, attraverso la creatività e la fantasia.

Destinatari scuola primaria

LUOGO Biblioteca Archimede

 

A cura del Laboratorio dei Xkè? con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)

Anche i robot possono essere artisti ….programmabili attraverso Scratch, seguendo percorsi ben precisi e tracciare perciò disegni, scritte, forme geometriche. La programmazione dei robot introduce, in maniera intuitiva e concreta, alle strutture logiche utilizzate dai computer per eseguire i propri compiti. I robot vengono forniti assemblati e contengono una scheda Arduino-like.

Destinatari scuole secondarie di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Infini.To

Planet Explorer è un laboratorio, un’esperienza, un approccio diverso all’esplorazione del mondo che sfrutta idee, conoscenze e abilità di ciascuno stimolando la creatività. Il pubblico costituirà un team affiatato che avrà un solo scopo: permettere all’astronauta Jon Infy di esplorare un nuovo e misterioso pianeta. L’attività vedrà dunque coinvolte inventiva, abilità manuale, capacità di risolvere problemi e tanta fantasia per un appuntamento all’insegna del divertimento e dell’esplorazione spaziale.

Destinatari scuole secondarie di primo e secondo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di CentroScienza

Come possono delle cannucce afferrare una pallina o un bicchiere? Entriamo nell’articolato mondo dell’anatomia umana. La mano è un sistema assai complesso, muscoli e tendini permettono a un gran numero di piccole ossa di compiere movimenti grossolani che richiedono grande forza oppure all’occorrenza movimenti delicati e precisissimi. Ciò avviene grazie al sistema di numerosi giunti articolari e strutture di controllo, i nervi. E’ un sistema stabile grazie al gran numero di legamenti ma, allo stesso modo, può adattarsi e deformarsi a seconda delle necessità e del luogo in cui la mano agisce. Cannucce, scotch e un po’ di spago per scoprire come si governa il complicato movimento motorio. Lavorando in coppia, accompagnati da un animatore, costruiamo insieme la tua personalissima mano!

Destinatari scuola primaria (2° ciclo) e secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Tecnoscienza

Cosa si nasconde dietro Login e Password? Un piccolo viaggio nella matematica nata per scrivere e leggere linguaggi misteriosi. Dal cifrario di Cesare ai più moderni metodi di codifica per capire come si nascondono le informazioni più importanti.

Destinatari scuola primaria

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di CSC Animazione

“Cartoni animati”: un principio semplice, un trucco ingegnoso che evolve da più di 100 anni nelle tecnologie più sofisticate e che – dai film delle origini ai kolossal in 3d stereo – sa dare corpo e vita al fantastico. Il laboratorio svela il trucco sperimentando l’animazione (filmica) dei robot che i ragazzi avranno disegnato, senza limiti alla fantasia. Con Eva Zurbriggen e gli studenti del CSC Animazione.

Destinatari dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Tecnoscienza

Interessato alla matematica e ai robot, il piccolo Alan Turing – il padre del computer e primo teorico della IA – era anche un ragazzo attento alla scienza a 360 gradi, una passione che lo ha portato a mettere le mani in vari campi, grazie ad un libro che aveva in casa: Natural wonders every child should know (Le meraviglie che ogni bambino dovrebbe sapere).

Destinatari scuola secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura della Cooperativa Il Margine

Dopo il racconto di una breve storia si inizierà la costruzione di un robot con materiale di riciclo. Al termine, i bambini saranno invitati a condividere i diversi “comandi” che vogliono mettere nei circuiti del robot e nel suo “cuore” e, con l’aiuto degli operatori, degli utenti e delle insegnanti, attaccheranno un cuore al robot con i giusti “comandi”.

Destinatari scuola dell’infanzia

LUOGO Biblioteca Archimede

 

A cura del Museo Nazionale del Cinema

Robot e androidi: creature artificiali in grado di compiere azioni spesso impossibili per l’uomo. Ma quali sono i robot più interessanti del cinema di fantascienza? E del cinema di animazione? Che cosa fanno e quali sono le loro caratteristiche e abilità? Ci sono robot “buoni” e robot “cattivi”? E se volessimo ideare un robot, quali caratteristiche avrebbe? Inventiamolo insieme facendoci ispirare dai più celebri protagonisti del cinema: l’androide di Metropolis, l’improbabile coppia di robot di Guerre Stellari, il simpatico Johnny 5 di Corto circuito e il tenero Wall-E, i mitici Goldrake e Mazinga, l’enorme Gigante di ferro, il robot infermiere Baymax di Big Hero 6, il cattivissimo Terminator. Attraverso la visione e l’analisi di sequenze filmiche, i ragazzi confrontano le specificità dei diversi protagonisti, ragionano su come “migliorarli” e scelgono quale vorrebbero come “amico”.

Destinatari scuola primaria

LUOGO Biblioteca Archimede

 

A cura teacher LEIS – Fondazione ECM

Laboratorio di introduzione al coding attraverso l’uso di semplici e coinvolgenti robot. Introduzione ai primi elementi della robotica e alla programmazione con l’utilizzo di un piccolo robot (Blue-Bot). Tra gli obiettivi dell’attività: apprendere le basi dei linguaggi di programmazione, visualizzare e costruire percorsi nello spazio, individuare strategie per contare, sviluppare la logica.

Destinatari  scuola dell’infanzia e primo ciclo scuola primaria (I-II)

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura teacher LEIS – Fondazione ECM

Laboratorio di robotica con l’utilizzo di Kit LEGO ® Education WeDo. Attraverso la costruzione e la programmazione di piccoli robot, approfondiremo la trasmissione del moto (aumento e diminuzione di velocità sullo stesso asse e su assi paralleli), i trasferimenti di energia, le leve, gli ingranaggi e le pulegge, i movimenti alternati con le camme, la vite senza fine, l’ingranaggio a corona e l’attrito.

Destinatari scuola primaria (III-IV-V)

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Fondazione Mondo Digitale

Bambine e bambini imparano a programmare il robot Ozobot che diventa in grado di muoversi e completare percorsi sempre più complessi, disegnati a mano sulla carta. I comandi, basati su combinazioni di colori, fanno eseguire al robot la giusta azione.

Destinatari dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Fondazione Mondo Digitale

Il set di energie rinnovabili permette agli studenti di esplorare il concetto di energia con macchine motorizzate semplici, attraverso esperimenti in cui dovranno usare l’energia dei propri corpi e le tre fonti di energia principale (solare, eolica e idrica) per generare, immagazzinare e utilizzare potenza. Il kit aiuta gli studenti ad approfondire la comprensione di quali fattori condizionano il movimento ed esplorare concetti di energia, a costruire meccanismi più complessi e usarli per fare osservazioni più accurate, misurazioni e registrazioni.

Destinatari  dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado

LUOGO Ecomuseo del Freidano

A cura di Fondazione Mondo Digitale

Come possono delle cannucce afferrare una pallina o un bicchiere? I partecipanti costruiscono un robot explorer con componentistica analogica senza programmazione, usando le macchine di fabbricazione del fab lab (laser cut, fresatrice, stampante 3D).

Destinatari  dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Fondazione Mondo Digitale

Introduzione all’uso di Arduino. Usando sensori, luci e motori, i partecipanti realizzano piccoli giochi interattivi, imparano alcuni principi di elettronica e scoprono le potenzialità dei linguaggi di programmazione per applicazioni pratiche e divertenti. Destinatari: dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado Luogo: Biblioteca Archimede

Destinatari  dalla scuola primaria alla scuola secondaria di primo grado

LUOGO Biblioteca Archimede

A cura di Humake.it e ToScience

Nuova vita agli imballaggi. Attraverso le semplici operazioni di selezione della plastica, triturazione in piccolissime parti ed estrusione a caldo di quest’ultime, viene simulato insieme agli studenti/alunni il funzionamento di un impianto di riciclo della plastica su piccola scala, con macchinari autocostruiti e di facile utilizzo. Lo scopo dell’attività è comprendere il valore ed il potenziale di recupero degli imballaggi domestici con una tecnologia semplice ed appropriata a contesti extra-industriali. Il percorso si snoda in parallelo su quattro stazioni: 1) RICONOSCIMENTO – Quanta plastica usi nella tua vita quotidiana? È tutta uguale? Quali caratteristiche ha dal punto di vista meccanico e termico? 2) SELEZIONE – Le plastiche non sono tutte uguali. Impariamo velocemente a riconoscerne il tipo, tramite simboli identificativi e prove di densità, e a selezionare quelle fatte in HDPE (polietilene a bassa densità) del colore che desideriamo. 3) SMINUZZATURA – Per poter estrudere la plastica, bisogna prima trasformarla in piccolissime parti tramite un macinino autocostruito che, azionato a manovella, sminuzza gli oggetti ridotti precedentemente in frammenti. Otteniamo cosi dei “coriandoli” di plastica che vengono poi pesati e organizzati per colore. 4) ESTRUSIONE e STAMPO – I“flake” di plastica sminuzzata vengono inseriti in un estrusore che permette, tramite riscaldamento a resistenza, di creare una pasta lavorabile, estrusa per mezzo di un pistone azionato a mano.

Destinatari scuola primaria classi III-IV e V e scuola secondaria di primo grado

LUOGO Ecomuseo del Freidano

LABORATORIO DEI XKÉ

A cura de Laboratorio dei Xkè? Il laboratorio della curiosità è lieto di poter offrire le proprie attività laboratoriali alle classi che intenderanno partecipare al Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese. In virtù di questa collaborazione, le attività si terranno a titolo gratuito presso Xkè?il Laboratorio dei Xkè a Torino in Via Gaudenzio Ferrari 1. Per prenotazioni telefonare al numero 011.81.29.786

ROBOTICA Come funziona un robot? Quanto sono importanti i robot nella nostra vita? Come si programma? Divisa in gruppo, la classe può lavorare all’assemblaggio di modelli differenti in cui utilizzare abilità cognitive e deduttive come simmetria, rotazione, numerazione di base. Grazie ad un motore e ai sensori, si crea l’interazione con la classe. L’obiettivo è introdurre nozioni di base del ragionamento logico facendo prendere coscienza delle caratteristiche e delle potenzialità di funzionamento dei robot. La programmazione di base farà svolgere a questi ultimi semplici compiti.

Destinatari scuola primaria – classi I e II

DURATA1 ora 30 minuti

Cosa succede quando accendiamo una lampadina, quando corriamo, quando il sole illumina una pianta? Si introduce agli studenti il concetto di energia e la consapevolezza di esserne circondati quotidianamente. Anche se non ce ne accorgiamo, i diversi tipi di energia sono parte fondamentale della nostra vita. Un focus sulle diverse forme dell’energia, dall’energia elettrostatica alle fonti di energia rinnovabili.

Destinatari scuola primaria – classi I e II

DURATA1 ora 30 minuti

Come funziona un robot? Quanto sono importanti i robot nella nostra vita? Come si programma? La stanza dei robot è un luogo in cui gli studenti sono avviati al linguaggio di programmazione, aspetto che assume particolare rilievo nel laboratorio didattico. I diversi componenti: motori e sensori (luce, suono, ultrasuono e contatto) messi in comunicazione da un “mattoncino” con display, vengono assemblati. Le sequenze di azioni impostate dal mattoncino, infine, danno il via al robot per poter eseguire compiti a volte anche complessi.

Destinatari scuola primaria – classi III, IV, V

DURATA1 ora 30 minuti

Cosa succede quando spingiamo un bottone, quando accendiamo una lampadina, quando guidiamo l’auto? Vi sono strade alternative a quelle già percorse? Si può cambiare? Attraverso riflessioni, spunti, giochi, quesiti ed esperimenti prenderemo confidenza con il tema “Energia”. Sporca, pulita, costosa, inquinante, necessaria, alternativa. L’energia ha mille volti e mille usi. Questo percorso vuole essere uno stimolo a entrare in modo attivo nel mondo energetico per toccare e capire ciò che c’è dietro le nostre azioni quotidiane. Dopo una prima parte in cui verranno introdotti diversi tipi di energia, l’attività si concentrerà in particolare sull’energia elettrica, meccanica e solare. Infine, un approfondimento sulla trasformazione dell’energia.

Destinatari scuola primaria – classi III, IV, V

DURATA1 ora 30 minuti

Cosa sono i robot? Come funzionano? Un viaggio nella robotica, partendo dalla vita quotidiana. I percorsi proposti si articolano in un primo momento di contestualizzazione dell’attività, una fase di assemblaggio dei kit robot e una fase finale di programmazione. Verrà assemblato il robot collegando i vari sensori (luce, contratto, suono, ultrasuoni) ad un blocco motore già montato, per rendere più rapida la fase di montaggio, arrivando alla programmazione da computer e scoprendo i simboli che compongono il linguaggio di programmazione e sintassi di un programma (iterazione, condizionale…). Verranno definiti i compiti che deve svolgere ed elaborato il corrispondente programma che consenta al modello di eseguire i comandi impostati.

Destinatari scuola secondaria di primo grado

DURATA1 ora 30 minuti

Che cos’è l’energia? Quali forme di energia conosciamo? È possibile passare da una forma di energia all’altra? E come? L’energia si conserva? Perché l’energia elettrica è così importante e come possiamo produrla? L’attività si propone di esplorare il mondo dell’energia a partire dalla realizzazione dei primi prototipi di generatori elettrici, fino all’utilizzo delle moderne tecnologie nella gestione del sistema energetico. Dalle invenzioni degli scienziati ai principi per costruire i modelli robotizzati di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Una discussione aperta con il gruppo classe per evidenziare vantaggi e svantaggi dei metodi di produzione di energia elettrica affrontati, per arrivare ad una classifica di massima in base alla loro convenienza.

Destinatari scuola secondaria di primo grado

DURATA1 ora 30 minuti