IMPRESA IN AZIONE: L’ISTITUTO DON BOSCO DI BORGOMANERO VINCE LA FINALE REGIONALE

Comunicato Stampa

Volata finale per le classi partecipanti al programma di alternanza scuola-lavoro dedicato all’educazione imprenditoriale degli studenti delle scuole superiori sviluppato in Piemonte dall’Incubatore dell’Università 2i3T e da Junior Achievement

T-WARM DELL’ISTITUTO DON BOSCO DI BORGOMANERO VINCE LA FIERA REGIONALE DEL PROGRAMMA IMPRESA IN AZIONE 2018/19
E VOLA A MILANO PER L’EVENTO NAZIONALE BIZ FACTORY
Un termoregolatore eco-friendly per bevande si aggiudica la finale tra le 11 mini-imprese create da oltre 300 studenti e rappresenterà il Piemonte alla finale nazionale a Milano il 3 e 4 giugno

Torino, 24 maggio 2019 – 11 Classi di Istituti Superiori del Piemonte, oltre 300 studenti accompagnati dai lori docenti e dai loro “dream coach” si sono sfidate nella finale piemontese del programma di educazione all’imprenditorialità “Impresa in Azione” organizzata dall’Incubatore dell’Università 2i3T, per aggiudicarsi il titolo di miglior “Mini Impresa di Studenti” e rappresentare la nostra Regione alla Finale Nazionale che si terrà a Milano il 3 e 4 giugno.

Vincitore della finale è stata la Mini Impresa FaharenHOT JA, creata da un gruppo interclasse formato dagli studenti del Liceo del Gusto e del Liceo dell’Innovazione – al momento unici in Italia – dell’Istituto Don Bosco di Borgomanero (NO). Il prodotto T-Warm è un termoregolatore naturale per bevande, sviluppato utilizzando materiale second-hand nato ricondizionando diversi tessuti che altrimenti sarebbero stati sprecati. Il progetto nasce da un percorso finalizzato alla creatività, al cooperative learning e al team building al fine di riuscire a condividere le competenze tra gli studenti.
T-Warm si rifà alle antiche tradizioni, prendendo spunto dal cuscino termico imbottito con semi o cereali che veniva utilizzato a scopo terapeutico per alleviare dolori reumatici ed è stato rivalutato per ampliarne la funzionalità ed essere adatto ad un nuovo scopo: regolare la temperatura delle bevande. Rimanendo fedeli alle usanze del passato, il prodotto viene realizzato utilizzando materiale second-hand e sale grosso, scelto per le sue proprietà termoregolatrici date dalla sua struttura cristallina, in grado quindi di mantenere le temperature sia calde sia fredde. Ogni pezzo è inoltre interamente lavorato e rifinito a mano dagli stessi studenti e potrà essere personalizzato.

Gli studenti della Terza Interclasse, seguiti dalla docente Elisa Travaglini e dai Dream Coach Ubaldo Uberti e Giuseppe Zanzola di Federmanager Novara parteciperanno quindi alla competizione nazionale BIZ Factory , in programma a Milano al Palazzo delle Stelline il 3 e 4 giugno prossimi e si contenderanno il titolo di Migliore Impresa JA 2019 che rappresenterà l’Italia alla JA Europe Company of the Year Competition a Lille.

Assegnate anche diverse menzioni speciali a progetti che si sono distinti per originalità dell’idea e qualità del team e del progetto:

CIRCULAR ECONOMY a ECHO JA della IV e V Interclasse dell’Istituto J. B. Beccari di Torino, seguiti dal docente Pier Giorgio Fattor e dal dream coach Paolo Bonaccorsi, che ha sviluppato un gioco educativo con le carte che tratta il tema della ricerca e dell’educazione alimentare abbinato a prodotti realizzati con residui di cibo che altrimenti andrebbero sprecati;

BUSINESS POTENTIAL a Equipe Corner JA della classe terza Info dell’Istituto Ettore Majorana di Torino sez. Tecnico Informatico seguito dalla docente Patrizia Pignaroli e dal dream coach Mauro Secondino con il progetto BOOKS CORNER, un sito che consenta la possibilità di scambiare direttamente libri scolastici usati ed appunti tra chi vuol vendere e chi vuole acquistare.

PREMIO FEDEX a B&H JA della terza EA del Liceo delle Scienze Umane Monti di Asti seguito dalla docenti Maria Laura Strambio e Germana Pozzo e dal dream coach Maurizio Campia con Sclick, una spazzola intelligente, compatibile con l’ambiente, facile d’uso, che con un solo click permette di rimuovere tutti i capelli dalla superfice;

GREEN ECONOMY ai progetti dell’iniziativa Green Jobs di Junior Achievement: GREEN SOLUTION JA, che facilita la digitalizzazione dei documenti cartacei nelle scuole, SCHOOLBIO SOAP JA con Savon, una saponetta biodegradabile ed ecosostenibile, entrambi del Liceo Sportivo LEVI di Torino e MOLE OF SWEET JA, una produzione artigianale di caramelle naturali e senza glutine realizzate dagli studenti dell’Istituto Gobetti Marchesini Casale di Torino.

L’evento si è tenuto in due momenti: un’audizione privata con la giuria che ha valutato lo sviluppo del progetto e la capacità dei tema di presentare il progetto e la capacità della classe di effettuarne uno sviluppo imprenditoriale e una parte espositiva per il pubblico in cui gli studenti hanno allestito gli stand in cui hanno presentato i propri progetti al fine di testare le loro capacità comunicative e commerciali a diretto contatto con il pubblico costituita dalla presentazione dei progetti sviluppati dalle classi.

A cura della Biblioteca è stata inoltre prevista per i docenti un’attività di formazione esperienziale con il workshop interattivo “PROF STORIES” realizzato attraverso la metodologia Lego Education con l’obiettivo di stimolare e condividere attività e riflessioni sul ruolo educativo e sulle relazioni degli insegnanti con i diversi soggetti: studenti, famiglie, colleghi….

Ma la premiazione è stata solo l’ultimo momento, la volata finale del percorso riconosciuto dalla Commissione Europea come la più efficace strategia educativa di lungo periodo per la crescita e l’occupabilità dei giovani, attraverso una metodologia didattica basata sul learning by doing e un curriculum ricco di iniziative e contenuti. Impresa in Azione offre agli studenti gli strumenti giusti per trasformare una semplice idea in una vera e propria impresa e dall’anno scolastico 2015/2016, è accreditato tra i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro ufficialmente proposti dal MIUR.
In un periodo di sei mesi, gli studenti sono chiamati a indossare le vesti da imprenditori dando vita a un’impresa che produce e vende sul mercato un prodotto o servizio reale che poi presentano a una giuria di esperti insieme a un resoconto dell’attività svolta.
Il percorso è finalizzato a far nascere vocazioni, scoprire attitudini e stimolare il senso di responsabilità e può essere definito anche come un vero e proprio progetto di orientamento, sviluppato con il supporto dei docenti che nell’ambito della scuola vengono identificati come coordinatori dei gruppi di progetto e con quello di alcuni esperti aziendali – Dream Coach – che a titolo volontario si rendono disponibili ad integrare con le loro competenze lo sviluppo dell’idea.

Questo ambizioso progetto è il risultato della partnership avviata nel 2015 tra l’Incubatore dell’Università degli Studi di Torino 2i3T, tool del trasferimento tecnologico volto a supportare l’imprenditorialità ed il trssferimento di conoscenza e Junior Achievement, la più grande organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economica dei giovani facendo sperimentare percorsi di imprenditorialità. Il frutto della collaborazione è la realizzazione sul territorio piemontese di questo percorso che consente ai giovani di sperimentare un’esperienza reale di imprenditorialità.

L’Incubatore ha promosso e sviluppato il programma in Piemonte in sinergia con JA, supportando le classi nella realizzazione del programma attraverso la propria expertise nella creazione di imprese innovative, affiancando loro i dream coach e organizzando la finale piemontese. Il progetto è stato inserito inoltre nelle best practice di alternanza da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale, che ha sostenuto e diffuso il progetto.

La fase finale della quarta edizione si è tenuta nell’area della Biblioteca Archimede di Settimo Torinese in collaborazione con Fondazione ECM, estendendo la partnership dell’Incubatore con il Festival dell’Innovazione che si terrà ad ottobre, al fine di creare un percorso sinergico per gli Istituti Superiori che integri innovazione, educazione all’imprenditorialità, sviluppo delle competenze trasversali e attività di orientamento, così come previsto dalle nuove linee guida delle attività di Alternanza Scuola Lavoro.

Il panel di valutazione ha visto presenti aziende ed enti: Banca Alpi Marittime con Carlo Ramondetti, Manager Italia con Domenico Lucivero, Consoft con Cristina Bonino, TNT-FEDEX con Roberto Nespolo, la stessa Fondazione ECM con Dario Netto e Junior Achievement con Giacomo Giovannini. Tutti i partecipanti hanno avuto modo di apprezzare l’evoluzione e nel tempo della qualità di tutti i progetti presentati, testimonianza dell’attenzione e della capacità del nostro territorio di rispondere con Enti, Scuole e Ufficio Scolastico Regionale ad iniziative che allineino la formazione degli studenti alle best practice europee.
I premio sono stati consegnati dai membri della giuria, dal Sindaco della Città di Settimo Fabrizio Puppo e dall’Assessore aI Lavoro ed Istruzione della Regione Piemonte Giovanna Pentenero.

Vedi la gallery su @Incubatore2i3T
www.2i3t.it        www.impresainaizone.it

2i3T Incubatore d’Impresa dell’Università degli Studi di Torino www.2i3t.it è una Società Consortile a Responsabilità Limitata partecipata dall’Università degli Studi di Torino, dal Comune di Torino, dalla Città Metropolitana di Torino e dalla Regione Piemonte attraverso il suo braccio finanziario Finpiemonte. Il funzionamento e la gestione si basano sul reperimento di risorse che 2i3T attiva e ricerca direttamente sul mercato, senza dipendere da un investimento economico dei soci fondatori. Svolge un intensa attività di scouting che consente di mappare le competenze ed expertise presenti nei 27 Dipartimenti dell’Università di Torino.Nel suo ruolo di hub territoriale, attraverso il partenariato con altri Enti, si rivolge inoltre a tutti i soggetti in possesso di un’idea innovativa adatta ad essere inserita nel percorso di creazione d’impresa. Il risultato di questa attività iniziata nel 2007 è costituito da 83 start up nate dai risultati della ricerca, attive nei settori delle scienze della salute (35%), cleantech (16%), agro-alimentare (20%), digitale (19%) e innovazione sociale (9%). E’ un Incubatore Certificato ai sensi del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 21 febbraio 2013.

“Impresa in Azione” www.impresainazione.it è il programma di educazione imprenditoriale per le scuole superiori promosso dall’organizzazione internazionale Junior Achievement www.jaitalia.org, che offre agli studenti l’opportunità di acquisire competenze imprenditoriali attraverso una formula di apprendimento pratico: gli studenti individuano un’idea di business (un prodotto/servizio) e la realizzano concretamente attraverso una mini-impresa di studenti che opera realmente sul mercato seppur in condizioni facilitate e protette.
Per la metodologia didattica utilizzata, dall’anno scolastico 2015-2016 il percorso è accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel percorso di “Alternanza Scuola Lavoro”.

0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)